Io e le rotaie, io e il mio cuore trasandato.

antonella-leone

Ogni volta che guardo un  treno ripenso al mio primo amore, all’ansia di prepararsi in fretta e furia il sabato dopo scuola e all’emozione di correre in stazione solo per sentire il cuore scoppiarmi dal petto. Non sono mai stata brava a scegliere e il mio primo amore era uno stronzo patentato (un po’ come tanti altri) ma mi ha lasciato qualcosa. Mi ha lasciato l’amore per l’amore e la speranza di poter provare ancora certe sensazioni. Mi ha lasciato l’emozione di continuare a guardare fuori per scoprire il mondo.  La fine del nostro rapporto lasciò una me diversa, una me delusa ma più forte e più decisa.

Andando avanti ho capito che a mano a mano che il tempo passa non mi porto dentro solo lui ma tutto ciò che ho vissuto. Ogni emozione, ogni attimo, ogni sorriso e ogni lacrima è li pronta a ricordarmi come camminare ed in che direzione andare. Accade sempre, comunque, insistentemente. Accade e trovo fantastico che accada.

**

“Ogni cosa è illuminata dalla luce del passato è sempre lungo il nostro fianco e dall’interno guarda l’esterno , al rovescio. In questo modo io sarò sempre lungo il fianco della tua vita e tu sarai sempre sul finaco della mia” (cit. ogni cosa è illuminata).

 

 

ph: Mia Di Domenico

Antonella Leone

Blogger, stundente di vita e sognatirice a tempo pieno. Io: 23 anni e tanti sogni. Si dice che nella borsa di una donna ci sia sempre tutto ma nella mia spesso ci sono solo un paio di cuffie, un iphone e una canon con cui mi diverto a fotografare il mondo, catturare i momenti e le sfaccettature di ciò che amo.

3 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>