Lisboa on the go (again)

Immagino sia normale tornare nei posti che ci hanno lasciato qualcosa di bello, quelli in cui siamo stati bene, quelli in cui per un motivo o per un altro, per un istante o per tanto tantissimo di più abbiamo sentito parte di quelli che sarebbero stati dei bellissimi ricordi. Vidi per la prima volta Lisbona in compagnia di Virginia due anni fa ed è con lei che ho deciso di riviverla. Placa do Comercio questa volta era mille volte più bella di come l’avevo lasciata e Lisbona questa volta mi ha lasciato ed incredibilmente mi ha donato mille emozioni in più. Durante il viaggio ho conosciuto Antonella, una giovane bellissima hostes piena di vita e con cui ho avuto da subito un’ affinità particolare, Joao e Leandro, due simpatici portoghesi amici di Antonella e ho riabbracciato una delle mie compagne di viaggio preferite, la mia unica stupenda e sola Virginia che mi ha mostrato dei volti di Lisbona che non conoscevo affatto. Senza indugio comunque partiamo con il random di colori, esperienze ed emozioni che mi ha pervaso questa settimana. Iniziamo appunto con placa do comercio (la mia tastiera non mi permette di scrivere il suo nome come si deve quindi abbuonatemi la cosa) , i giardini del Prìncipe Real (stupendi per un solo ma bellissimo albero secolare sotto cui avrei voluto leggere milioni di libri e passarci mille ore) e la zona di Cacilhas dove gli scorci della cosa sono malinconici ma allo stesso tempo belli ed estremamente romantici. Passando poi da uno dei tanti cinesi illegali di Lisbona, i Pastel de Nata di Belem, la Lx factory, il Rio Maravilha dove, di certo, si può ammirare uno dei tramonti più belli di tutta Lisbona e l’aria di Lisbona, la sua magia. i suoi colori, le sue strade zeppe di salite e discese, murales e sanpietrini.

Antonella Leone

Blogger, stundente di vita e sognatirice a tempo pieno. Io: 23 anni e tanti sogni. Si dice che nella borsa di una donna ci sia sempre tutto ma nella mia spesso ci sono solo un paio di cuffie, un iphone e una canon con cui mi diverto a fotografare il mondo, catturare i momenti e le sfaccettature di ciò che amo.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>